Il nostro obiettivo primario

è di ridurre al minimo il rischio di trauma rappresentato dal ricovero in Ospedale del bambino e dell'adolescente e dare sostegno alle loro famiglie.

Il distacco dall'habitat familiare, conseguenza del ricovero ospedaliero, costituisce un trauma per il bambino e per i suoi famigliari: i volontari Abio attraverso l'accoglienza, l'ascolto e il gioco cercano di attutirne le conseguenze. Le stesse modalità valgono per i piccoli pazienti che si trovano a dover affrontare percorsi di cura negli ambulatori ospedalieri o nel centro di Neuropsichiatria Infantile. Il volontario ABIO si inserisce tra le diverse figure che operano in ospedale contribuendo a costruire una strategia di attiva promozione del benessere.

Carta dei Diritti dei Bambini e degli Adolescenti in Ospedale

Nel 2008 Fondazione ABIO Italia, in collaborazione con la Società Italiana di Pediatria, redige la Carte dei Diritti dei Bambini e degli Adolescenti in Ospedale.

Photo Gallery

20